Liceo Scientifico E. Amaldi
Liceo delle Scienze Umane, Scienze Applicate, Linguistico

“Medea, maga, moglie e madre”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Il Teatro degli Amaldini, dopo due anni di “pausa forzata”, torna con la sua nuova rappresentazione teatrale: “Medea, maga, moglie e madre“, per la regia di Michele Bia, una rappresentazione tragica tratta dalla famosa tragedia greca “Medea” di Euripide.

La rappresentazione si incentra sul personaggio di Medea, sicuramente una delle figure più drammatiche della mitologia greca, una principessa, una donna di origine divina, passionale,
violenta, dotata della conoscenza delle arti magiche che diventa criminale per amore, criminale per vendetta, colpevole e vittima allo stesso tempo.

Con “Medea” Euripide non solo denuncia e contesta l’ingiustizia di una cultura androcratica, ma penetra anche nella profondità dell’animo umano, in particolar modo in quello femminile, per scorgervi quanto di irrazionale e di inafferrabile vi si annidi ed agiti.

Vi aspettiamo numerosi martedì 7 giugno presso l’Auditorium “Anna Di Bono Bruscella” del Liceo Scientifico “E. Amaldi” di Bitetto.
Apertura sipario ore 20:00.

In base alle indicazioni ministeriali è obbligatorio l’uso della mascherina ffp2. 

Scroll to Top